Materiali dall' Indonesia


Estate 2007
Nusa Lembongan
 

Nusa Lembongan è una piccola isola situata di fronte alla costa sud di Bali e fa parte della regione amministrativa di Nusa Penida. E’ un luogo speciale, fuori delle rotte turistiche più frequentate, dove lo stile di vita è ancora rilassato, basato sulla raccolta dei seaweeds, le alghe. I villaggi dell’isola sono tappezzati di alghe stese sui teli ad essiccare al sole. L’economia locale si basa sulla lavorazione e sul commercio di queste rumput laut, impiegate per la preparazione dei cosmetici e della gelatina utilizzata nella produzione del gelato. L’atmosfera gentile, i modi dolci degli abitanti e il mare, habitat di rare specie marine oceaniche, hanno indotto un numero sempre maggiore di viaggiatori, curiosi e intelligenti, a trascorrere qualche giorno sull’isola, mettendo in crisi la sua capacità ricettiva. C’è sempre il timore che la pressione della macchina del turismo possa incidere negativamente sulle caratteristiche naturali di un posto e della sua gente, e contaminarli irrimediabilmente. La speranza è che restino contaminati gli stranieri e che l’imperativo del business non cambi i connotati di questo luogo avvolgente ed autentico.

Attività. Si pensa spesso, erroneamente, che il lontano sia sinonimo di straordinario. Eppure, a volte, gli incontri più indimenticabili avvengono proprio nei posti più vicini e dati per scontati. E’ il caso del diving a Nusa Penida. Chi lo direbbe mai che in una piccola isola, situata ad un’ora di distanza dalla “turistica Bali”, ci si possa inaspettatamente imbattere nel più grande pesce osseo degli oceani, signore degli abissi marini, il Mola mola? L’Oceanic Sun Fish o pesce luna è tondo come la luna piena, sottile come una sogliola e raggiunge il diametro di 3 metri. Le sue lunghissime pinne si muovono all’unisono, entrambe nella stessa direzione, con moto lento e sincronizzato, e all’improvviso scattano, acquistando una velocità insospettata. Il Mola mola, che vive abitualmente in profondità, risale verso la superficie a Chrystal Bay in alcuni mesi dell’anno (da giugno a settembre) per farsi pulire nelle cleaning station. Gruppi di pesci bandiera gialli e neri lo scortano nella sua dolce pinneggiata nelle acque trasparenti di questa spettacolare insenatura poco distante da Nusa Lembongan. Le possibilità di incrociare il Mola mola a 25 –30 metri di profondità sono alte, anche se non garantite. Chrystal Bay è magica, perché regala una delle emozioni più forti della carriera di un subacqueo.
Poco distante, c’è un altro punto d’immersione altrettanto stupefacente: Manta Point. La sfilata di regali mante di tre metri d’apertura alare intorno ad un pinnacolo sommerso, lascia attoniti i subacquei, che assistono incantati al lento incedere delle creature più eleganti del mare resistendo alla rigida temperatura dell’acqua. Le mante si mostrano in gruppi di 10 alla volta, irrompendo nella scarsa visibilità, per poi sparire di nuovo, creando un clima alternato di attesa e stupore. Si fermano all’improvviso, come per mettersi in posa e farsi ammirare, assecondando la corrente; si capovolgono di 180 gradi, mostrando il ventre bianco; planano sulla testa degli spettatori, lasciandoli senza fiato! Manta Point è foriero di altre improvvise sortite, come squali nutrice e razze puntinate che distolgono l’attenzione. Così sott’acqua tutti si muovono scompostamente, inseguendo ora l’una ora l’altra apparizione, in un tripudio di flash e di bolle d’aria, di respiri affannosi che consumano presto la riserva delle bombole!
Il tratto di mare che separa Nusa Lembongan da Manta Point è spesso difficile, con onde alte e risacca. E’ necessaria una barca potente a motore (quelle a bilanciere non riescono ad arrivare) e uno stomaco di ferro! Ma il sacrificio viene ripagato da uno spettacolo magnifico, che ipnotizza e incanta, che rimane impresso nell’immaginario e nella memoria di coloro che vivono il mare con la stessa passione di un innamoramento. (per info sul diving vedi Agenda dei mari).

Dove dormire/dove mangiare. La maggior parte degli alloggi di Nusa Lembongan è lungo la spiaggia della costa nord occidentale, Jungutbatu, dove arriva il traghetto da Bali. Il Pondok Baruna è un piacevole luogo di ritrovo. Oltre alle belle stanze a prezzi modici, ha un buon ristorante e un diving center, il World Diving, molto professionale. Se non si trova posto nelle piccole resort di bungalow dei dintorni (e spesso è così!), il Minami’s Villa, una palazzina di recente costruzione, offre meravigliose stanze doppie a 250.000 rupiah (20 €). La colazione non è inclusa, ma le porte finemente istoriate e i terrazzini sul mare, dai quali si assiste a fantastici tramonti, fanno di questa accomodation un luogo delizioso, con un ottimo rapporto qualità prezzo.
Un altro ristorante gettonato per la cena è il Surfer's Café. Il pesce è buono e l’ambiente è molto gradevole.

Come arrivare. Bus + traghetto della Perama da Bali. Il traghetto (barca veloce) parte da Sanur e arriva a Lembongan in un’ora e mezza. Non c’è molo, quindi si guada nell’acqua bassa fino alla spiaggia. Costa 85.000 rupiah (7 €) e l’ufficio della Perama è a Jungutbatu. Riparte da Lembongan alle 8,30. In alternativa alle 8 c’è un altro ferry pubblico. L’altra possibilità è offerta dalla barca privata dei Drift Divers, che parte per Bali alle 15. Costa 150.000 rupiah (12,50 €).

Costume e società. Percorrendo le viuzze sterrate che dalla spiaggia vanno verso l’interno, si trovano negozietti, piccoli templi balinesi e lo scorrere di una vita quotidiana riservata e tradizionale. Può succedere di vedere un uomo con una grande tartaruga morta sulle spalle. Il disappunto è inevitabile. Ma chi approfondisce domandando in giro se sia prassi comune catturare e uccidere le tartarughe, viene a sapere che accade solo in occasione di cerimonie religiose, e non per scopi commerciali.
E tanto basta per sospendere un giudizio che rischierebbe di essere troppo precipitoso e poco rispettoso delle culture altre.

Informazioni utili.
- Ad agosto 2007 il cambio è: 1 Euro = 12.000 rupiah circa.
- La tassa aeroportuale per i voli internazionali in partenza dall’Indonesia è di 100.000 rupiah (circa 8 €).

Questo/a opera pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. | info@ | Disclamer | Policy privacy |