Materiali dalla Spagna - Andalusía


::Agosto 2008::
Parque Natural de Cabo de Gata-Níjar - Info pratiche

Come arrivare. Diverse compagnie aeree low cost collegano le città italiane a Cabo de Gata via Alicante, Almería, Granada o Malaga. Da queste città, collegamenti in autobus per San José. Il miglior modo per visitare il Parque é noleggiare un'auto.

San José. San José é la base ideale per visitare il Parque de Cabo de Gata. Affollato nei mesi estivi, riacquista la sua natura di tranquillo villaggio andaluso negli altri periodi dell'anno. Con le sue stradine che si inerpicano tra le basse costruzioni bianche sulle pendici dei colli, offre nella sua semplicità tutte le comodità basiche per un turismo di qualità, senza mai essere eccessivo. Di sera il lungomare si anima e i venditori ambulanti montano gli stand pieni di vestiti, ventagli e oggetti curiosi di artigianato andaluso. Sulla spiaggia del paese si accendono fuochi e si bivacca al suono di una chitarra. La movida notturna spagnola si conclude spesso con l'adagiarsi sulla sabbia a guardare le stelle fino all'alba. La notte non lesina momenti incantati di scie luminose che solcano il cielo terso. Ideale per i romantici! In Avenida de San José c'é l'ufficio informazioni del parco naturale che fornisce indicazioni sulle attività a piedi, in barca e sulle immersioni subacquee. I ristoranti all'aperto offrono ottimo pesce fresco e se lo fanno pagare bene! A San José si trovano la banca, la farmacia e l'estanco, per rifornirsi di sigarette e acquistare i francobolli. Per telefonare, basta munirsi di monete e servirsi dei numerosi telefoni pubblici presenti agli angoli delle strade. Per fare benzina, invece, é necessario uscire dal paese in direzione El Pozo de los Frailes, a circa 8 chilometri.

Dove dormire/Dove mangiare. Un'ottima soluzione per la notte é rappresentata dagli Hostal, pensioni pulite e curate. In ottima posizione centrale, Hostal Sol Bahía, in Avenida de San José, ha camere doppie a 70 Euro in alta stagione (senza colazione). Sono migliori le stanze del suo gemello Hostal Bahía Plaza, situato dall'altra parte della strada. A ridosso di ferragosto, é impossibile trovare un posto per dormire, quindi é consigliato prenotare in anticipo.

Per mangiare
, Il Bistrò é un ristorantino con i tavoli all'aperto che offre ottimi piatti di pesce. L'ora di punta é dalle 21,30 alle 22,30 e anche più tardi, secondo la più consolidata tradizione spagnola. Quindi, se si arriva a quell'ora, bisogna pazientemente attendere in fila che si liberi un tavolo. Mangiare a San José é decisamente costoso! La Heladeria Restaurante Victoria, gettonatissima sia per le pizze sia per i gelati, é un'ottima sosta in attesa della lunga notte spagnola.

La movida. Dall'1 ci si trasferisce nei bar del centro, dove si beve un mojito, una sangria o una cerveza (il tubo é la birra media, la caña quella piccola e il tanque la birra da mezzo litro!) Alle 2,30, per ordine della guardia civil, non si può più sostare all'aperto e bisogna trasferirsi all'interno dei locali. Ma niente paura! Sono climatizzati ed é permesso fumare! I bar serali più frequentati sono il Blablabla, Il Dagobar e il Palmar, un luogo insolito, con luci basse, dove si balla ottima musica anni '70 e c'é una sala con il biliardo per tornei in notturna. Per un appuntamento "speciale", ci si sdraia indolenti, cullati dai divani del Bar degli Innamorati dell'hotel Atalaya! Per chi sopporta i ritmi house, si balla fino all'alba nella discoteca Kaima, sulla spiaggia. Spettacoli di flamenco, concerti di musica spagnola e jazz vengono organizzati in estate in zone limitrofe, raggiungibili in macchina con brevi percorsi. Ma attenzione a non bere troppo: ci sono spesso posti di blocco di notte lungo la strada e la guardia civil é molto severa con i trasgressori.

Questo/a opera Ŕ pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. | info@ | Disclamer | Policy privacy |